• anca_dolore.jpg
  • anca_protesi.png
  • ginocchio_dolore.jpg
  • ginocchio_protesi.png

Gentile paziente,

benvenuto in questo sito interamente dedicato ai pazienti che devono sottoporsi ad un intervento di chirurgia protesica dell'anca e del ginocchio. Spero che le notizie in esso contenute, ed i miei consigli, la possano orientare nel migliore dei modi verso la completa risoluzione dei suoi problemi. In queste pagine troverà cinque semplici domande che l'aiuteranno a comprendere il suo problema e ad affrontare consapevolmente la terapia migliore. Non esiti a contattarmi, e se ha qualche dubbio, a pormi le domande che riterrà più opportune.
Dott. Luca Antonelli

Home Le risposte del dottore Tags protesi bilaterale

Le risposte del dottore - protesi bilaterale

Domande - protesi bilaterale

Il dottor Luca Antonelli risponde alle domande dei pazienti sulle protesi dell'anca e del ginocchio, sulle tecniche di intervento nel campo della chirurgia protesica, sul decorso post-operatorio, sulle terapie preventive e di recupero.

Clicca sul testo della domanda per leggere la risposta del dottore.

Cara Lucia,
l'intervento per sostituire una protesi dell'anca o del ginocchio non è assolutamente equiparabile a quello del primo impianto. Si tratta di una chirurgia superspecialistica che va effettuato SOLO da chirurghi molto esperti in chirurgia proteica articolare. Se si rispettano questi requisiti l'intervento non presenterà particolari problematiche in quanto sarà stato adeguatamente pianificato e preparato dal chirurgo. In caso contrario infatti i problemi principali si possono riscontrare quando al momento di sostituire una parte o più parti della protesi, e non avendo pianificato in modo adeguato l'intervento, ci si trova o a non avere le componenti proteiche giuste o anno disporre degli strumentari necessari.
Se ritiene che l'ortopedico che le ha fatto l'intervento la prima volta abbia fatto un buon lavoro, può fidarsi di lui anche per l'intervento di revisione. Auguri!

Gentile signora Anna,
l'intervento di protesi, anche a entrambi gli arti, se bene eseguito, e se seguito da corretta riabilitazione, porta al corretto recupero funzionale degli arti, ristabilisce la corretta funzionalità motoria e elimina il dolore. Ad ogni modo dopo questo intervento è sempre  bene che il paziente mostri un atteggiamento prudente, evitando ad esempio di praticare sport estremi. Auguri!

I più letti

Ultimi articoli pubblicati