Cosa rende diverse le protesi e le tecniche di intervento
Home Le cinque domande Le protesi sono tutte uguali? Materiali

Materiali

ANCA:

  • Stelo: il materiale oggi più usato è il TITANIO, in quanto materiale che presenta un modulo di elasticità molto più vicino all’osso di tutti gli altri materiali. Un’altra importante proprietà del titanio è la sua BIOCOMPATIBILITA’ e la capacità di stimolare una CRESCITA OSSEA a diretto contatto della protesi.
  • Cotile: presenta due parti; una parte in titanio che va a diretto contatto dell’osso acetabolare ed un inserto che può essere in ceramica od in polietilene.
  • Testina protesica: può essere in metallo od in ceramica di vario diametro (oggi si tende ad usare testine di grande diametro da 32 a 40mm e oltre, al fine di rendere sempre più la protesi vicino all’anatomia normale.
  • Accoppiamenti testa-inserto acetabolare: FONDAMENTALE per ridurre l’usura dei materiali e ritardare così il fallimento della protesi. Sono di diversi tipi: metallo-polietilene, ceramica polietilene (oggi il più usato), ceramica-ceramica (il migliore per i pazienti più giovani ed attivi), metallo-metallo (oggi molto discusso per gli effetti tossici sisetmici che sembra produrre).

 

 

GINOCCHIO:

  • Componenti femorale e tibiale: leghe metalliche di cromo-cobalto o titanio
  • Inserto tibiale e rotula: polietilene cross-linked (ad altissima resistenza e bassa usura)